Coincidenze - Coronavirus 19 Italy - come resistere alle fake news sul covid-19 e ripartire

Vai ai contenuti
LA LENTE: APPROFONDIMENTO SULL'EPIDEMIA

COINCIDENZE E RITARDI
L'OMS ha dichiarato la pandemia in ritardo?

Facciamo un passo indietro.
Il virus è comparso nel novembre 2019 nella Mongolia Esterna, repubblica indipendente confinante con la Mongolia Interna, la quale è una regione autonoma della Repubblica popolare cinese.
Da qui, alla fine del 2019 il virus è giunto a Wuhan veicolato da selvaggina mongola contaminata.
Già a dicembre furono segnalati casi di una misteriosa e mortale polmonite.
Siccome in Cina non è permesso pubblicare notizie che possono ledere il prestigio internazionale del Paese, i medici che diedero questa notizia vennero arrestati, tacciati di essere nemici della patria e di diffondere notizie false.
Si sono persi così due importantissimi mesi prima delle ammissioni ufficiali e del lock-down di Wuhan.
Nel frattempo, il virus infettava il mondo.

E l'OMS che faceva? Nulla.
Ha aspettato che l'epidemia provocasse una strage per dichiarare lo stato di calamità.

Sapete chi è il direttore generale dell'OMS?
È l'etiope Tetris Adhanom Ghebreyesus, eletto con i voti di una coalizione presieduta da Pechino il 23 Maggio 2017.
Coincidenze. Ma probabilmente Trump alle coincidenze non crede.
Al contrario, noi italiani alle coincidenze ci crediamo; infatti, commossi, abbiamo ringraziato la Cina per le migliaia di mascherine che ci hanno consegnato.
A.M.
Torna ai contenuti